Go to Top

F.A.Q.

Quando invii un’email da una casella certificata ad un’altra casella certificata, riceverai due messaggi:

  1. Messaggio con oggetto: ACCETTAZIONE … che attesta il fatto che il messaggio è stato accettato per la consegna da parte del tuo fornitore di posta certificata
  2. Messaggio con oggetto: CONSEGNA … che attesta il fatto che il messaggio è stato consegnato dal tuo fornitore di posta certificata al fornitore di posta certificata del destinatario

Per considerare INVIATA una PEC è necessario che tu riceva ENTRAMBI i messaggi.

Capita che il computer su cui scarichi la tua casella sia affetto da un virus o spyware*, in questi casi succede che la password della tua casella possa essere captata dal virus e che le tue credenziali siano usate da terzi per inviare SPAM, in questo caso parte delle email di SPAM ti torneranno indietro e sono quelle che probabilmente sta vedendo nella tua casella di posta.

In questi casi è necessario:

  1. Lanciare una scansione APPROFONDITA antivurus (puoi usare qualsiasi antivirus gratuito o a pagamento) ed eventualmente una scansione AntySpyware (Malwarebytes o altri)
  2. Rimuovere tutti i virus/spyware che vengono trovati nel punto 1
  3. Cambiare la password della casella via Webmail (Webmail o Webmail PRO)

* Per minimizzare la probabilità di prendere virus via email Dibix consiglia il servizio Dibix Mail Security Plus

Se credi di non aver ricevuto una certa email* invia un’email a support@dibix.it indicando l’indirizzo email del mittente e la data in cui ti ha mandato l’email non ricevuta.

Se credi che una mail da te inviata non sia stata ricevuta dal destinatario invia un’email a support@dibix.it indicando l’indirizzo email del destinatario e la data in cui l’hai inviata.

* Verifica che l’email non sia finita nella cartella Junk del Webmail, in caso sia attivo per il tuo dominio il serivio Dibix Mail Security Plus verifica che l’email non sia tra quelle messe in quarantena (ogni giorno viene inviata la lista delle email messe in quarantena per sospetto spam o virus)

Per verificare i nomi DNS è possibile utilizzare il DIG ONLINE di google, è inoltre possibile verificare lo stato di propagazione della zona DNS usando dnsmap.io

Il risponditore automatico serve per impostare uan risposta che parte in automatico a tutte le mail che si ricevono in un intervallo di date.
Per impostarlo accedete al servizio Webmail (o Webmail PRO), preferibilmente usando il nuovo tema “Wordclient” e dopo esservi autenticati cliccate su opzioni (icona rotella) -> Risp. Autom., spuntate la voce “Attiva Risp. Automatica” ed eventualmente l’intervallo di date.

Per togliere il risponditore automatico, sarà sufficiente togliere le spunte.

 

Il risponditore automatico serve per impostare uan risposta che parte in automatico a tutte le mail che si ricevono in un intervallo di date.
Per impostarlo accedete al servizio Webmail (o Webmail PRO), preferibilmente usando il nuovo tema “Wordclient” e dopo esservi autenticati cliccate su opzioni (icona rotella) -> Personalizza e sulla destra sarà visualizzato il campo per inserire la nuova password.

Si consiglia di usare password di almeno 8 caratteri contenenti almeno un numero, un carattere di punteggiatura (!.$), e una lettera maiuscola, e di evitare di usare il nome della casella come password.

Andare su http://www.who.is ed inserite il dominio che vi interessa.

Per chi volesse registrare un dominio .it tramite Dibix, i passi da eseguire sono i seguenti:

    • Andare alla pagina http://lamp.dibix.it/reglar
    • Scegliere tra le due opzioni: Persona fisica / Soggetti diversi da persone fisiche (comprendente Società, Imprese individuali, Enti no profit, Liberi professionisti, Enti pubblici, soggetti EU, altri soggetti)
    • Cliccare su prosegui e compilare i successivi campi (esempio del formato del numero telefonico: +39.050715155)
    • Accettare le clausole contrattuali richieste dal .Tld per la registrazione di un dominio
    • Cliccare su prosegui
    • Salvare il file
    • Inviarlo a domini@dibix.it

In alcuni casi capita di non riuscire ad inviare posta ad un certo indirizzo per un lasso di tempo o in maniera continuativa, prima di indagare su ulteriori possibili cause, è necessario accertarsi di non essere stati listati nelle principali liste nere dei server di posta, per un controllo rapido cliccare su http://multirbl.valli.org/ ed inserire il proprio indirizzo IP evidenziato sotto la casella di testo, utile anche verificare uno dei più frequenti RBL usati dai mailserver http://www.spamcop.net/bl.shtml.

Load More