Go to Top

Bando Micro Innovazione Settembre 2020 – Finanziamento a fondo perduto fino al 70%

bandi innovazione regione toscana 2020

Il Bando Micro Innovazione è un bando Regionale che è uscito a Settembre 2020. Spesso le aziende che si affacciano nel mondo Digitale o che hanno già in essere un E-commerce si scontrano contro l’alta competitività del mercato e con la mancanza di fondi per far partire il progetto in maniera adeguata.
Come ben sappiamo purtroppo in questo campo non esiste una soluzione a basso costo che permette di raggiungere degli ottimi risultati anche perchè, oltre al costo dell’e-commerce o del sito web, bisogna mettere in conto anche tutti i costi di pubblicità come ad esempio Google ADS, Facebook ADS, etc.
Il Bando Micro Innovazione si propone di aiutare le imprese nell’investimento in attività digitali e nella creazione o reingegnerizzazione di un e-commerce tramite finanziamenti a fondo perduto.

Bando Micro Innovazione Settembre 2020 – Finanziamento a fondo perduto fino al 70%

Il Bando Micro Innovazione è un bando che permetterà alle imprese di effettuare degli investimenti andando a risparmiare fino al 70% del progetto che si andrà ad affrontare, ovviamente come ogni bando vi sono dei requisiti per accedere al bando stesso.

Bando Micro Innovazione Settembre 2020 – Requisiti

Territori interessati Tutta la regione Toscana
Soggetti beneficiariTutte le Micro, Piccole e Medie imprese aventi la sede Legale in Toscana
Soggetti beneficiari – Settore EconomicoSarà Istituita una lista con i codici Ateco di ammissibilità del bando
Requisiti di ammissibilità e prioritàTramite un revisore legale saranno verificate le capacità economico finanziarie dell’azienda di sostenere il progetto (Adeguatezza patrimoniale,Affidabilità economica e Affidabilità finanziaria)

 

Bando Micro Innovazione Settembre 2020 – Tipologia di Aiuto

Il progetto che si andrà ad istituire dovrà prevedere una delle seguenti attività:

  • acquisizione di servizi di consulenza in materia di innovazione e canoni d’uso di piattaforme software
  • acquisizione di servizi di sostegno all’innovazione compreso i canoni relativi a piattaforme software
  • acquisizione di personale altamente qualificato

I costi ammissibili saranno oltretutto anche antecedenti al bando in quanto sono ammissibili le spese sostenute dal 01 Febbraio 2020

Andrà scritto un progetto dettagliato sull’attività che si andrà a svolgere con l’azienda selezionata comprensivo delle finalità del progetto, sia che sia un’acquisizione di servizi di consulenza, sia che sia un’acquisizione di personale qualificato.

In questo caso, per esperienza, è meglio affidarsi a delle aziende strutturate che possano seguire il cliente in tutte le fasi del bando, possibilmente con una figura dedicata che segua il progetto nella sua interezza. Consigliamo inoltre di affidarsi ad un consulente specializzato nei finanziamenti a fondo perduto.

Sono inoltre ammissibili tutte le attività di consulenza erogate da soggetti che abbiano una adeguata esperienza nel proprio settore, per questo consigliamo di rivolgersi ad aziende come Dibix in quanto hanno i requisiti per poter essere fornitori dei servizi di Consulenza.

Bando Micro Innovazione Settembre 2020 – Entità dell’Aiuto

Il progetto presentato deve essere:

  • Superiore a 7.500 €
  • Inferiore a 100.000 €

Vi sarà una lista dei progetti ammissibili  e dell’entità del contributo per ogni progetto, ricordiamo che questi contributi vanno dal 60% al 70% a fondo perduto.

Il progetto inoltre dovrà concludersi entro 12 mesi dall’avvio del progetto stesso. Come ci suggerisce anche la regione quindi, è buona norma strutturare progetti che abbiano come durata 12 mesi, sia per sfruttare appieno il tempo a disposizione, sia per sfruttare a pieno i contributi che il bando ci offre.

Bando Micro Innovazione Settembre 2020 – Erogazione dell’Aiuto

Generalmente l’erogazione dell’aiuto avviene direttamente sul conto del cliente, sotto forma di Voucher MA, come ci insegna anche il bando innvazione A dell’anno scorso (2019), è possibile richiedere l’erogazione a SALDO, vorrà dire che il cliente avrà solamente l’onere di versare al fornitore la parte non erogata sotto forma di finanziamento.

A questo punto si aprono scenari veramente interessanti per le imprese che hanno intenzione di investire nel digitale in Toscana in quanto con progetti strutturati potrebbero andare ad investire solamente il 30/40% del progetto, il resto infatti verrà erogato direttamente dalla regione Toscana al fornitore.

L’importo che la Regione toscana ha finanziato è di 1.200.000 € circa e verranno erogati contributi fino ad esaurimento dei fondi, questo assicurerà alle imprese che presenteranno i progetti l’intero importo del contributo in quanto non verranno ripartiti i contributi ma il bando si chiuderà quando i fondi saranno esauriti.

Il Bando Micro Innovazione è un’ottima opportunità per affrontare investimenti nel digitale e risparmiare in maniera consistente, vista l’entità del contributo. Nel caso abbiate dubbi o domande sia sulla fattibilità dei vostri progetti sia sui nostri servizi che rientrano nel Bando non esitate a contattarci per una valutazione gratuita.