Go to Top

Italiani e e-commerce: quanti acquistano online?

Recentemente PayPal, in collaborazione con Doxa, ha realizzato uno studio per analizzare le abitudini degli italiani online e, sopratutto,  la loro propensione agli acquisti online.
Del 60% degli italiani (36,6 milioni) connessi ad internet, quasi la metà (circa 17 milioni) ha fatto almeno un acquisto online nell’ultimo anno.

Ma qual è il rapporto degli italiani con i pagamenti digitali?

Quanti fanno shopping online?
Chi fa acquisti online è molto attivo nella ricerca di informazioni online prima di acquistare: più del 90% legge recensioni nel web su prodotti o servizi, consulta giornali online ed accede con un’alta frequenza ai propri profili social. In particolare lo shopper online si informa principalmente sui siti di comparazione (49%) e sul sito ufficiale dell’azienda (41%) ma anche su blog, forum e social network (37%). Inoltre il 55% del target consulta lo smartphone, per cercare maggiori informazioni, mentre sta visionando il prodotto nel punto vendita.

Sono state delineate 5 tipologie di utenti molto differenti: Self-confident, Celebrità, Idealisti, Collaborativi e Quadrati. Tra la popolazione italiana il cluster più numeroso è quello degli Idealisti: il 40%. Gli Idealisti (40%) sono socievoli, estroversi e conformisti. Utilizzano canali d’acquisto «main-stream» (online o offline), nei quali possono trovare prodotti e marchi conosciuti. Una strategia rassicurante insomma che ne caratterizza il comportamento di acquisto.

Quali categorie di prodotti vengono acquistate online?
Le categorie più acquistate in rete sono costituite da viaggi e telefonia mobile: più 60% del target. Seguono abbigliamento, libri, trasporti, biglietti per eventi ed elettronica (TV, smartphone, tablet, ecc).

Perché si acquista online?
La motivazione principale che spinge gli italiani ad acquistare online è la comodità: il 61% degli shopper compra on-line perché può acquistare dove o quando vuole, risparmiando tempo. Altri vantaggi sono la reperibilità di prodotti o modelli specifici (53%), solo al terzo posto la convenienza economica (51%).

fonte: http://www.insidemarketing.it/italiani-le-commerce-abitudini-line_12066/

, , , , ,